"Le Donne danzanti nel vento, simbolo del Sentiero d’Arte, portano al di là dei confini di Trarego un messaggio di libertà, vita, unione tra terra e cielo, tra materia e spirito."

Casa Gabriela

frau_white
gabriela


Galleria fotografica




Gli artisti

  • Huck
  • Davenport
  • Platen
huck

Gabriela Huck


Gabriela Huck è nata in Germania e cresciuta in Venezuela. Sposata, vive in Germania e in Italia.
Dal 1985 si dedica alla produzione di opere in argilla sul tema “L’uomo nella sua diversità”.
Ha effettuato studi presso l’Accademia di Belle Arti di Nürtingen improntati sulla “ceramica figurativa e rappresentativa” ed ha partecipato a varie mostre in Germania e Italia.
Nelle sue opere vuole esprimere la versatilità e la potenza della figura umana, la cui personale percezione si sviluppa in forme vivaci che differiscono per l’uso ottimale di diversi trattamenti delle superfici e tecniche di cottura.
davenport

Neil Frazer Davenport


Occhio, strumento, pensiero. Osservare, catturare, ragionare. E selezionare.
La facilità e l'immediatezza del mezzo espressivo impongono un rigore e la volontà di scartare, tagliare razionalizzare per ottenere una visione coerente.
Osservando, catturando e selezionando, possiamo trovare la realtà celata in un frammento.
L'assenza di soggetto, la concentrazione su colore, proporzione e segno in un approccio più pittorico che fotografico lascia spazio ad un'interpretazione personale dell'immagine.

Neil Davenport nasce a Leicester (GB) nel 1961.
Si laurea al Brighton Polytechnic in Storia del Design (1984) e consegue il diploma post-laurea in Storia del design e dell’arte al Birmingham Polytechnic (1987). Riceve una borsa di studio del Leverhulme Trust per ricerca sulla storia del design italiano 1945-1951. E’ stato docente in storia del design al North Staffs Polytechnic e Birmingham Polytechnic. E’ traduttore freelance dal 1990. Dal 2007 dirige la Lakeside Art Gallery.
Mostra personale “tuttociòchecicirconda” con Paolo De Piccoli, 2011
Partecipa al X Simposio d’Arte Contemporanea S.I.V.I.E.R.A. “Il profumo dell’Arcobaleno”, 2011
Mostra collettiva “Samsara – Scorrere insieme” con Paolo De Piccoli e Emanuela Mezzadri, 2011-2012
platen

Rolf Platen


Solitario, selvaggio, romantico - il Parco Nazionale Val Grande, sulla sponda occidentale del Lago Maggiore, è qualcosa di veramente unico.
Vette torreggianti, rupi scoscese, gole profonde, limpidi ruscelli, fitti boschi di castagno e di faggio, baite abbandonate e in rovina, l’escursionista esperimenta un particolare paesaggio: il magnifico panorama dei monti del Vallese e dell'Oberland bernese, la splendida vista del Lago Maggiore e la pianura di Varese e Milano ...
Per chi cerca la solitudine, qui c’è ancora.

Rolf Platen è nato il 21.12 1941 a Sulz Neckar. Insegnante per la scuola di formazione professionale, ora in "pensione", alpinista, amante del kayak, regista, vive a Sonnenbühl-Erpfingen sul Reutlinger Alb. ed ha un secondo domicilio a Cannero, sul Lago Maggiore.